Gruppi tematici

La Società Italiana di Management, seguendo l’impostazione di omologhe Accademie internazionali, istituisce i Gruppi Tematici, ovvero spontanee aggregazioni di docenti (Soci SIMA) che condividono i medesimi interessi scientifici, intorno alle principali aree tematiche della disciplina.

Obiettivo
L’obiettivo dei Gruppi Tematici è molteplice:

– costituire un’area di confronto per i docenti che condividono gli stessi interessi scientifici, dove sviluppare iniziative e progettualità scientifiche comuni, anche in sinergia con le iniziative internazionali

– favorire il networking tra i ricercatori e le sedi universitarie

– costituire l’infrastruttura delle sessioni parallele del Convegno Sinergie-SIMA

– supportare il consolidamento dell’identità disciplinare del Settore Scientifico.

Coordinatore: Maria Colurcio – Università Magna Grecia di Catanzaro
Secondo responsabile proposto: Anna Paola Codini – Università degli Studi di Brescia

Descrizione:
Il gruppo tematico Innovation & Technology Management è formato da circa 50 ricercatori interessati alla condivisione e allo sviluppo delle loro conoscenze ed esperienze sui temi dell’innovazione nel senso ampio del termine. E’ un gruppo dinamico, caratterizzato da una forte vocazione internazionale. Attualmente è partner di CINet, Continuous Innovation Network. L’attività del gruppo mira alla produzione e alla disseminazione di studi e ricerca di alta qualità sui diversi aspetti dell’innovazione e ad offrire un contributo effettivo per le pratiche di impresa. Esprimendo il pluralismo e l’eterogeneità degli interessi specifici di ricerca dei componenti, il dibattito all’interno del gruppo tematico si arricchisce del confronto tra prospettive (operation & tech, management, marketing, organizational), metodi e approcci differenti.

Attività:
Le principali attività svolte dal gruppo tematico Innovation & Technology Management hanno riguardato prevalentemente l’attivazione e lo sviluppo di networking scientifico.
In particolare, sono state sviluppate le seguenti attività:
Partnership internazionale ufficiale tra SIMA e CiNet – Continuous Innovation Network. La partnership, ufficializzata a Gennaio 2020, per ora rappresenta un accordo di collaborazione scientifica; un protocollo più dettagliato ed esteso è in via di definizione

Special Track SIMA “Value Co-creation in Digital Ecosystems: New Innovation Paths” nell’ambito della 21st CINet Conference “Practicing Continuous Innovation in Digital Ecosystems” – Milano 20 – 22 Settembre 2020 (ora virtuale)
La special track, organizzata da Maria Colurcio e Anna Paola Codini, ha ottenuto un numero di submission molto alto e un rilevante coinvolgimento degli scholar del gruppo tematico.

Special Issue SIJM per la 21st CINet Conference “Practicing Continuous Innovation in Digital Ecosystems” – Milano 20 – 22 Settembre 2020
Organizzazione di un workshop (rinviato) tra i ricercatori del gruppo tematico per l’individuazione di macro-direttive di ricerca intorno alle quali sviluppare specifici sottogruppi e filoni di approfondimento.

Coordinatori: Roberto Parente – Università di Salerno
Secondo responsabile proposto: Antonella Zucchella – Università di Pavia

Descrizione:
L’attività del gruppo SIMA / Entrepreneurship ha preso di fatto l’avvio nell’ultimo Convegno SIMA con una rilevazione degli interessi e ambiti didattici e di ricerca prevalenti per i componenti del gruppo. Il seguito dell’attività è stata di fatto condizionata dagli eventi di questi mesi.

Attività:
-Patrocinio per l’assegnazione di un BEST PAPER AWARD da parte del gruppo di interesse sull’imprenditorialità di SIMA ad EURAM 2019 e 2020 (su proposta dei Proff. Mario Sorrentino e Diego Matricano). L’iniziativa è stata pubblicizzata sul sito Euram:
“In the aim of promoting quality research among scholars interested in entrepreneurial processes, the Interest Group in Entrepreneurshp of Italian Academy of Management (SIMASocietà Italiana di Management) has introduced a Best EURAM-SIMA Paper Award for papers submitted to the track “Entrepreneurial processes”. An international Jury will review the selected papers and assign the award.”

-Patrocinio e Promozione dei workshop 2019 e 2020 organizzati dai colleghi Giovanna Magnani (UniPv), Pierluigi Rippa (Unina Federico II) e Tommaso Minola (Unibg) nell’ambito dei dottorati “Applied Economics and Management” e “Technology & Innovation Management” – e dal titolo “Innovation, Internationalization, Entrepreneurship: A multidisciplinary perspective”.
L’iniziativa è stata promossa sul sito web dagli organizzatori.
“…Il workshop è occasione annuale di confronto e lavoro per giovani ricercatori e dottorandi e per lo sviluppo concreto di working paper – anche grazie a sessioni dedicate di mentoring per PhD students e presentazioni da parte di illustri ospiti (fra i quali il prof. Howard Aldrich).

I workshop sono affiliati a EIASM, Rent ed ECSB, e promossi da SIMA (gruppo Entrepreneurship)”.

Coordinatore: Donata Vianelli – Università di Trieste

Descrizione:
Il gruppo tematico di International Business riunisce i ricercatori interessati ai temi più rilevanti dell’economia globale nella prospettiva del management e dell’internazionalizzazione. Alcuni temi indicativi riguardano tra l’altro: teorie dell’internazionalizzazione e strategie di entrata; la catena del valore in un contesto globale; trasferimento della conoscenza e innovazione; marketing internazionale; internazionalizzazione della supply chain; sostenibilità in ottica comparativa; digitalizzazione nelle strategie internazionali; casi aziendali di successo di imprese internazionali.

Attività:
Le attività principali proposte riguardano la realizzazione di special issue, di casi aziendali, di collettanee,
e di special track a convegni di interesse nazionale e internazionale
.

Coordinatore: Tonino Pencarelli – Università di Urbino
Secondo responsabile proposto: Maria Della Lucia – Università di Trento

Descrizione:

Il turismo e la cultura hanno un ruolo cruciale per l’economia e la competitività del Sistema Italia, contribuendo al 13 % del PIL ed al 15% dell’occupazione nazionale. Il gruppo tematico Tourism and culture management accoglie tutti gli studiosi di economia e gestione delle imprese che sviluppano percorsi di ricerca finalizzati ad approfondire le tematiche economiche e manageriali inerenti al settore del turismo e della cultura. Poiché il turismo e la cultura rappresentano settori atipici, che comprendono al loro interno numerosi e vari comparti, caratterizzati da caratteristiche tecnologiche, di prodotto e di dinamiche competitive profondamente diverse, il gruppo tematico è formato da ricercatori di economia e management con visioni ed approcci metodologici diversi e molteplici, finalizzati allo studio della varietà delle imprese e dei contesti settoriali e nazionali ove esse operano. Obiettivi principali del gruppo tematico sono:
1. favorire il confronto tra i diversi studiosi del raggruppamento interessati alle tematiche;
2. sollecitare possibili contaminazioni e connessioni territoriali tra diversi gruppi di ricerca;
3. attivare progetti di ricerca comuni, tramite call for paper per special issue, call for chapter, paper a firma congiunta, collaborazione a ricerche su vari territori, ecc.;
4. organizzare workshop, convegni, webinar ed altre iniziative di divulgazione e diffusione dei risultati degli studi, condividendoli prioritariamente tra i membri del gruppo tematico;
5. favorire connessioni con il tessuto imprenditoriale, anche per far emergere buone pratiche riferibili ai percorsi di ricerca emergenti;
6. accrescere i rapporti con studiosi stranieri, al fine di aumentare la vocazione internazionale dei percorsi di ricerca sui quali gli studiosi italiani possono fornire validi spunti teorici ed empirici alla comunità accademica mondiale.

Attività:
Il gruppo ha contribuito a condividere gli interessi di ricerca dei vari membri , che hanno altresì riportato in un foglio excel i corsi con oggetto turismo e cultura attivati nelle proprie sedi.
Il gruppo si è riunito in occasione del convegno di Sinergie di Roma dello scorso anno, ove si è coinvolto il collega Umberto Martini, coordinatore del cluster sul turismo che fa capo al CUEIM, in modo da far convergere interessi comuni dei colleghi del raggruppamento, cercando di attivare potenziali sinergie. Un’occasione è stata la partecipazione al convegno CUEIm sul turismo sostenibile organizzata dal Prof. Gregori della Politecnica delle marche il 5 dicembre dicembre 2019 (Turismo sostenibile. Le buone pratiche dall’Accademia ai territori). Si è inoltre lanciato uno special issue per la rivista sinergie, coinvolgendo i colleghi Umberto Martini e Alfonso Vargas (Universidad de Huelva,Spagna) . Sono pervenuti 8 paper, in corso di referaggio).
Al gruppo si sono inviate segnalazioni di iniziative culturali d’interesse per la comunità dei ricercatori.

Coordinatore: Beatrice Luceri – Università di Parma
Secondo responsabile: Elisa Martinelli – Università di Modena e Reggio Emilia

Descrizione:
Il gruppo di Retailing & Service Management è uno spazio di dibattito e ricerca nei settori, inrapida evoluzione e convergenza, del retailing e dei servizi. Si concentra sulle decisioni manageriali, sulla gestione delle relazioni con gli stakeholder e sul comportamento degli acquirenti, incoraggiando i contributi di accademici e di practitioners interessati a stimolare la riflessione sul piano teorico e delle implicazioni aziendali. Particolare attenzione è dedicata agli aspetti dell’erogazione e fruizione del servizio nonché della progettazione, del design e dell’offerta di servizi all’individuo e alle imprese.
Il gruppo copre le tematiche correlate alla creazione del valore e alle sfide poste dall’evoluzione dell’ambiente di impresa in un’ampia gamma di ambiti tra cui:
la distribuzione di beni all’ingrosso e al dettaglio, come i formati fisici e l’e-commerce;
le imprese di consumer services, come quelle operanti nei settori della ristorazione,
ospitalità e turismo, del leisure, della cultura, dei trasporti e dei servizi finanziari;
i servizi professionali, come i servizi legali e per la salute;
i servizi alle imprese.

Attività:
e-mail agli iscritti attuali per comunicare l’odg della riunione in occasione del convegno SIMA 2020.
e-mail agli iscritti SIMA che si occupano di Retailing e Service Management per stimolare l’adesione al gruppo tematico e la partecipazione alla riunione in occasione del convegno SIMA 2020.
Riunione in occasione del Convegno SIMA 2020 per scegliere il tema di ricerca su cui produrre nuova conoscenza.
Special issue sulla Rivista Sinergie fine 2021-2022 su tema definito di concerto con gli iscritti e approvato dall’Editor in Chief.
Attivare collaborazioni con gruppi di ricerca/associazioni internazionali in tema di Retailing e Service Management
Collettanea sulla collana di monografie SIMA

Coordinatore: Paola Signori – Università di Verona
Secondo responsabile: Francesco Rizzi – Università di Perugia

Descrizione:
Il gruppo si propone di studiare i temi legati ai processi di Operations e della Supply- chain in ottica moderna, affrontandone gli aspetti che favoriscono la flessibilità, la velocità di risposta al mercato, la realizzazione di prodotti customizzati sulle esigenze dei clienti e il raggiungimento di livelli di efficienza massima. Una gestione efficace delle operations, infatti, richiede una strategia di business e servizio che guidi la supply-chain, una coerenza tra diversi processi (Plan-sourceMake-Deliver) e KPI, e nuovi strumenti e competenze.
In particolare, sono di interesse del gruppo aspetti legati a:
– SUPPLY CHAIN MANAGEMENT
– MANUFACTURING E LEAN
– LEAN SIX SIGMA OPEX E PROCESS EXCELLENCE
– DEMAND E PRODUCTION PLANNING
– ENGINEERING DI PROCESSO
– ACQUISTI
– LOGISTICA, MAGAZZINO E TRASPORTI
– QUALITY CONTROL
Il gruppo ha anche avviato una collaborazione con ADACI organizzando un evento che ha visto la partecipazione di 115 iscritti, 15 presentazioni di ricerche tra docenti e imprese e Panel con 14 imprese attraverso l’utilizzo di chat digitali molto attive.

Coordinatore: Emanuele Invernizzi – IULM
Secondo responsabile: Alfonso Siano – Università di Salerno

Descrizione:
La Comunicazione Strategica (CS) è definibile come l’uso intenzionale di tutti le tipologie di comunicazione da parte di un’organizzazione al fine di perseguire la sua missione e i suoi obiettivi di sopravvivenza e sviluppo nel lungo periodo (Hallahan et alii, 2009).
La CS, pertanto, comprende tutte le attività e le iniziative di comunicazione di un’organizzazione, sia quelle incluse nei concetti più ampi e descrittivi di corporate communication e relazioni pubbliche, comunicazione di marketing, comunicazione organizzativa, sia quelle più specifiche come comunicazione di crisi, CSR communication, Public affairs e Brand management. La CS comprende anche le forme di comunicazione implicita, come quelle insite nei prodotti e servizi erogati e nelle strutture fisiche.
La CS è anche definita, oltre che dai suoi contenuti, dai seguenti principi di management con cui le sue attività vengono progettate e gestite:
la loro contestualizzazione, derivando esse dall’analisi e dall’ascolto del contesto e delle dinamiche esterne ed interne;
la loro finalizzazione a supportare con intenzionalità il raggiungimento degli obiettivi dell’organizzazione e a consolidarne la reputazione;
il loro orientamento a definire e implementare la strategia (corporate e business), la visione, la missione e il sistema valoriale dell’organizzazione;
il presidio del top management, che ne definisce le linee guida strategiche per il middle management e per i professionisti della comunicazione;
l’approccio manageriale che utilizza strumenti di progettazione, pianificazione, controllo operativo e misurazione dei risultati per definire, gestire e valutare tutte le
attività di CS.
In conclusione la CS comprende tutte le attività e le iniziative di comunicazione di un’organizzazione che siano progettate e gestite secondo i principi del management strategico e operativo e siano finalizzate a supportare il raggiungimento della missione e degli obiettivi economici e sociali dell’organizzazione stessa.

Attività:
Le attività finora svolte
Le attività finora svolte sono consistite nell’organizzazione, in collaborazione con EUPRERA (
European Public Relations Education and Research Association), di una sessione parallela sul tema della Comunicazione Strategica, coordinata da Emanuele Invernizzi e Ansgar Zerfass dell’Università di Lipsia, al Convegno SIMA-Sinergie 2019 che si è tenuto a Roma all’Università La Sapienza.

Programma di attività future
E’ prevista l’organizzazione di una sessione parallela al Convegno Sima-Sinergie 2020 che si terrà a Pisa e la proposta di una special issue a Sinergie, Italian Journal of Management sul tema della comunicazione strategica. La proposta avrà come obiettivo di raccogliere contributi italiani e internazionali con la finalità di interrogarci sullo stato dello sviluppo della comunicazione strategica come disciplina di management. Abbiamo intenzione di coinvolgere, invitandoli personalmente, alcuni studiosi stranieri di comunicazione strategica al fine anche di operare utili confronti tra lo stato di sviluppo e le diverse applicazioni della disciplina in Italia e in altri contesti.