02 Dic 2020

Organizzare al di fuori delle organizzazioni

PuntOorg International Journal

 Editor: Barbara Czarniawska (Università di Gothenburg), Gianluca Miscione (Università College Dublin), Elena Raviola (Università di Gothenburg), Rafael Alcadipani da Silveira (EASP-FGV), Emre Tarim (Università di Lancaster)

 Descrizione:

Studiamo organizzazioni formali da almeno un secolo, se non di più, e non c’è molto che non sappiamo su di loro. Anche un fenomeno recente – la trasformazione digitale delle organizzazioni contemporanee – ha attirato molta attenzione e sono stati fatti moltissimi studi, con risultati interessanti. Ma la digitalizzazione ha aperto anche ampie porte all’organizzazione al di fuori, nonostante e contro le organizzazioni formali. Come fanno le persone a organizzare manifestazioni in Bielorussia, in Polonia o, se è per questo, come fanno i Proud Boys negli Stati Uniti? Non c’è infatti bisogno di una valutazione morale a priori, anche se a posteriori uno è sempre il benvenuto. Abbiamo semplicemente bisogno di saperne di più sull’organizzazione informale, che è sempre stata presente, ma che ora si è diffusa grazie alla globalizzazione e alla digitalizzazione. Dopotutto, la caratteristica principale dell’organizzazione è collegare tra loro azioni collettive, o “azioni”…

Deadline: 30 Settembre 2021

Link: https://www.puntoorginternationaljournal.org/index.php/PIJ/announcement/view/9